Punto uno…

Eccomi qui.

Sono proprio felice di aver avuto l’idea di usare il blog per cose varie, anche perché Jake e Sebastian si stanno facendo desiderare. E non solo da voi, anche da me. Ogni volta che apro Word per scrivere il nuovo capitolo… niente. Il vuoto totale. Ed è una delle cose più frustranti per chi scrive, soprattutto quando si è ormai a metà storia.

In compenso il mio noir procede bene e ieri ho scritto un bel capitolo, almeno a mio avviso,tra il protagonista Jimmy O’Brien e il mio – magari – detective David Sheena. Sì, un bel capitolo… e se anche questa storia mi si arena, mi vado ad arenare pure io da qualche parte. Sicuramente è una storia diversa da quelle che ho scritto fino ad ora. Io tendo sempre a usare un tono ironico, alcuni lo dicono ‘frizzante’, perché mi piace, mi fa stare bene, ma questa storia però non è né allegra, né frizzante. Già il fatto che sia tendenzialmente un noir la dice lunga. Sicuramente però avrà l’happy ending, non come i veri noir.

Ieri poi Sheena ha preso proprio il sopravvento sussurrandomi nell’orecchio quella frase che poi ho condiviso su Facebook. Non era nemmeno previsto che parlasse in quel pezzo. Men che meno che sussurrasse. Né a me, né a Jimmy. Però devo ammettere che credo sia il momento più bello del capitolo.

«Chi sei tu davvero?»

Le parole sussurrate di David lo fecero smettere di respirare per un istante. Cosa poteva rispondere se nemmeno lui lo sapeva più?

«Un’ombra. Non far caso a me.»

Mi piace. Mi piace perché è stato inaspettato tanto per Jimmy quanto per me 🙂

Giusto per darvi un’idea, questo noir – che non ha ancora un titolo e anche questo è stranissimo per me – si svolge nel 1929, a Chicago, e si ispira parzialmente alla strage di San Valentino (qui qualche info per chi fosse curioso: http://it.wikipedia.org/wiki/Strage_di_San_Valentino). Ovviamente il mio protagonista, Jimmy O’Brien, fa parte della mafia irlandese. Ovvio 😉

Ma ora basta spoiler.

Punto due: Editing di Eri come sei = finito.  A breve vedrò di condividere uno sneak peek per farvi dare una sbirciatina  in anteprima alla storia. E poi sono curiosissima di vedere la copertina (che ovviamente condividerò con voi non appena pronta)!

Punto tre: Credo che inizierò a fare recensioni dei libri M/M che più mi sono piaciuti. Io li leggo in inglese e ne ho letti davvero moltissimi anche se non ho più aggiornato Goodreads. Molti di quelli che ho letto sono stati tradotti dalla Dreamspinner Press quindi sicuramente li conoscete. Se invece saranno opere solamente in lingua inglese, me ne scuso, ma magari vi incuriosirò comunque e magari vi verrà voglia di provare a leggere in lingua originale (ovviamente per chi sa l’inglese).

Punto quattro: niente, è un punto puramente libidinoso. Colby Keller e Dale Cooper. Perché sono bellissimi insieme e mi sembra il modo migliore per augurarvi buon pomeriggio!

By Erin

Previous Post

Next Post

0 comment

  • Romy73

    6 novembre 2013 at 6:52

    Punto uno:Jake e Sebastian?Li aspetteremo tranquille..meglio aspettare che le parole arrivino a te..e prima o poi verranno 🙂
    Punto due :Noir..già la parola stessa la dice lunga..come amante degli M/M e di Agatha Christie(credo di averli tutti i suoi romanzi)..metto insieme i due generi e vado in brodo di giuggiole..La strage di San Valentino..Al Capone(se la memoria non m’inganna)..son curiosa più che mai
    Punto tre:Personalmente sarà un piacere condividere o meno le tue recensioni

    1. Erin

      6 novembre 2013 at 10:16

      Grazie mille per la comprensione 🙂
      Sì, la strage di San Valentino è stata fatta su “ordine” di Al Capone. Sostanzialmente ha fatto pulizia degli avversari irlandesi con una finta irruzione della polizia.
      La storia inizia qualche mese prima e si parlerà appunto di quel fatto, forse proprio nel finale.

  • Romy73

    6 novembre 2013 at 6:55

    Ops..punto quattro..Questi due bellissimi rischiano di diventare un ossessione..chi non vorrebbe avere due uomini così nella loro vita?

    1. Erin

      6 novembre 2013 at 10:16

      A chi lo dici. Non so quante volte mi sono riguardata i loro “film” 😉

      1. Romy73

        6 novembre 2013 at 10:50

        Si,ma così non è giusto…non infierire…devo sapere dove trovarlo…

        1. Erin

          6 novembre 2013 at 10:58

          Te l’ho detto che quando saresti stata pronta ti avrei passato il link 😉

  • Romy73

    6 novembre 2013 at 14:29

    E io ti avevo detto che ero pronta 😉

    1. Erin

      6 novembre 2013 at 16:51

      Come vuoi… Io declino ogni responsabilità. Dimmi quando hai preso il link che lo cancello. Non è mio, è stato postato su Tumblr ma preferisco toglierlo.

  • Romy73

    6 novembre 2013 at 18:50

    Cancella .thx

    1. Erin

      6 novembre 2013 at 19:20

      Prego 🙂

  • Romy73

    6 novembre 2013 at 19:40

    Sempre troppo gentile XD
    Mi sento quasi viziata

  • Romy73

    7 novembre 2013 at 12:41

    Visto…ehm..bella trama…ottima interpretazione XD

    1. Erin

      7 novembre 2013 at 21:18

      Vero? Roba da Festival del cinema di Venezia XD
      Però c’è da dire che sono… come dire… molto affiatati *ç*

      1. Romy73

        8 novembre 2013 at 7:44

        Oh si..molto affiatati..nomination all’oscar come Miglior ..interpretazione..Mhm non saprei a chi darla(la statuetta intendo)

        1. Erin

          9 novembre 2013 at 17:28

          Che poi per me sono talmente naturali che vorrei capire quanto “interpretano” u.u Sono troppo affiatati anche fuori dal set!

  • Romy73

    10 novembre 2013 at 15:19

    Ho avuto la stessa impressione…

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *